Pulizia


La bella stagione è finalmente arrivata, e per godere del relax all’aria aperta, per prima cosa è necessario pulire a fondo terrazze e balconi.  

Comincia dalle balaustre: essendo le parti più esposte ed alte del terrazzo, tendono ad accumulare polvere e smog. Ovviamente pulire balaustre in acciaio non sarà uguale a pulire quelle in marmo: in entrambi i casi inizia rimuovendo la polvere con una scopa.

Per quelle in acciaio utilizza un detergente specifico o acqua e ammoniaca. Poi passa un panno inumidito con olio vegetale in modo da evitare la formazione di ruggine. Per quelle in marmo, attenzione alla scelta di prodotti delicati e ricorda di passare una cera naturale per proteggere il marmo (va lavato con un detergente neutro e una spazzola di crine, dopodiché va passata la cera). Se la ringhiera è in ferro o in cemento è bene lavarla con acqua e ammoniaca. Se il parapetto è in vetro bisogna usare prodotti per questo materiale e pulirlo più spesso del solito.

Per le persiane armatevi di un secchio colmo d’acqua e pulite usandone in abbondanza. Abbassate interamente la persiana e gradualmente alzatela per essere certi di arrivare in profondità anche nelle fessure. Se in legno, utilizzate detergenti specifici per evitare di danneggiare le superfici.

Pavimenti: Tra le tipologie di pavimenti più utilizzati per gli esterni ci sono ardesia e gres. Questi materiali sono particolarmente resistenti, e vanno lavati con acqua abbondante e detergente per pavimenti. Per le superfici più delicate, come il cotto, bisogna scegliere con cura i prodotti e, se preferisci un metodo naturale, usa una soluzione di acqua e aceto bianco. Se il tuo pavimento è di cemento, il prodotto adatto è l’ammoniaca diluita in acqua, se è in cotto è perfetto l’aceto. Se sono presenti delle macchie molto vecchie e difficili da eliminare, puoi usare ammoniaca o candeggina diluita in acqua calda o, in alternativa, dell’acqua ossigenata. Se il vostro terrazzo non è piastrellato, ma asfaltato, il consiglio è di mettere in ammollo le suddette incrostazioni cospargendole di una miscela a base di talco e aceto. Trascorse un paio d’ore, potete asportarle con una scopa e poi procedere con un lavaggio del terrazzo usando acqua e sapone.

Trucchetto: Per tenere lontane le formiche esiste un piccolo escamotage vincente: foglie di eucalipto o oli essenziali. Le formiche, non si direbbe, ma hanno un olfatto molto sviluppato e sono infastidite dai profumi intensi. Ti basterà preparare una miscela di acqua con poche gocce di olio essenziale e passarlo sulle superfici del terrazzo. <<<VAI AL PROSSIMO CONSIGLIO

FOTO: Ultimenotizieflash.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *