Laviamo i Peluche: 6 metodi rapidi e performanti

Laviamo i Peluche: 6 metodi rapidi e performanti

post-it-lavare-i-peluche

Eh si, siamo diventati grandi, adulti, eppure molti di noi, in un posticino nascosto, conservano ancora il loro peluche del cuore, quello dal quale non riuscono a separarsi. Certo, non ci dormiamo più insieme, magari è li che ci guarda dall’alto dell’armadio e il suo sguardo ci fa sentire più sicuri.
Alcune sere mi piace andare dal mio peluche per  prendermi un abbraccio, tornando per un attimo bambina.
Quando lo abbraccio mi rendo conto che non sempre sa di bucato, alcune volte odora di polvere, e quindi capisco che è arrivato il momento di un bel bagnetto.
Nel caso in cui siate diventati genitori, avrete a che fare con peluche di tutte le taglie dalla mattina alla sera e arriverà il momento in cui vorrete “rinfrescarli” anche voi.
Il peluche tende a sporcarsi spesso, quindi  necessita di essere pulito periodicamente per evitare di diventare dimora di germi ed acari, che possono provocare allergie nei vostri bambini.
Pulirlo, però, è un operazione molto delicata, perché il lavaggio sbagliato potrebbe rovinarlo per sempre!
CON L’ASPIRAPOLVERE:
Questo è uno dei modi migliori per pulire i peluche senza rovinarli. In questo caso abbiamo bisogno di un’aspirapolvere molto potente. Aspirate il peluche togliendo la polvere ed i residui di sporco. Poi usate un panno pulito e umido e un detergente delicato per pulirli delicatamente. Passate un panno privo di sapone per risciacquare. Questa operazione potete farla ogni 3/5 giorni per mantenere il peluche sempre pulito.
CON IL VAPORETTO: 
vaporetto
Questo è un modo per disinfettare il peluche e pulirlo senza rovinarlo. Passate il vapore su tutto il peluche e poi mettetelo ad asciugare all’aria aperta, così da eliminare anche gli ultimi acari rimasti. 
Una volta asciutto, spazzolatelo con una spazzola morbida, o con un asciugamano bianco, per mantenere la morbidezza del pelo.
NEL FORNO A MICROONDE o NEL CONGELATORE:
Non ve lo aspettavate eh? Solo per completezza di informazioni vi dico che alcuni peluche di ultima generazione, prevedono questo tipo di sterilizzazione nel microonde, per eliminare gli acari, ma deve essere scritto sull’etichetta. Serve per togliere gli acari, ma non pulisce le macchie di sporco. Un altro modo efficace per eliminare gli acari dai peluche e molti batteri è quello di inserire i peluche in una busta di plastica ben chiusa e lasciarli per 24 ore nel congelatore di casa.
IN LAVATRICE:
peluche-in-lavatrice
Non è sempre possibile lavare il peluche in lavatrice. La prima cosa che dobbiamo fare è controllare sull’etichetta ( che normalmente si trova sul sederotto) così da evitare di fare danni.
Una volta accertato che si possa lavare in lavatrice, prendete un lenzuolo bianco, o una federa bianca, ed avvolgeteci bene il peluche, questo farà si che il pelo resti morbido. 
Temperatura: Non oltre i 30 gradi. Detersivo per capi delicati ed ammorbidente. Attenzione alla centrifuga! Potrebbe staccare parti del peluche! Sarebbe meglio non utilizzarla, ma se proprio non potete farne a meno, almeno riducetela per non rovinarlo. Non mischiate i colori dei peluche, dovete seguire le stesse regole del bucato: bianchi, colorati e scuri. Al termine del lavaggio i peluche vanno asciugati distesi ( mettete un lenzuolo sullo stendino e poi poneteli sopra così da non lasciare i segni delle stecche) su uno stendino all’ombra, il sole potrebbe sbiadire e rovinare i colori. Se invece volete appenderli, fatelo per l’etichetta per evitare che la molletta possa lasciare dei segni. Se non avete la possibilità di farlo asciugare all’aperto, ripiegate sull’asciugatrice, impostando il ciclo di asciugatura senza aria calda.
LAVAGGIO A MANO:
Abbiamo già parlato di come si lavano a mano i panni in altri articoli, e abbiamo visto come questo metodo sia il più delicato, anche se meno pratico. Se avete un solo peluche e ci tenete tanto, vi consiglio di utilizzare questo metodo.
Come sempre prendiamo la nostra migliore alleata, la Bacinella, e riempiamola con acqua tiepida ( circa 30 gradi, quindi la dovete sentire calda con la mano, non deve scottare ) aggiungiamo un cucchiaio di detersivo per capi delicati e un cucchiaino di aceto, immergiamo il peluche e lasciamolo a bagno per 5 minuti, non di più. 
peluche-lavaggio-a-mano
Adesso andiamo nel lavandino e sciacquiamolo sotto l’acqua corrente tiepida fino a togliere tutto il sapone. Non strizzatelo, frizionate giusto le estremità per evitare di allegare casa. Portatelo allo stendino con la bacinella così da evitare di bagnare il pavimento, ponete un lenzuolo sullo stendino e, poi, posizionatelo sopra, disteso in orizzontale. Non usate il phon, per asciugarsi servirà solo la pazienza. Ci vogliono circa tre giorni perché i peluche si asciughino dentro e fuori. Se usate un phon, il calore potrebbe danneggiare il pelo.
LAVAGGIO A SECCO:
Se all’interno il peluche contiene carillon o dispositivi elettronici? Come potevamo non nominare il nostro secondo alleato migliore, il Bicarbonato! Se non volete o non potete utilizzare l’acqua, un metodo infallibile è prendere una bacinella, mettere il peluche dentro una busta ( avete presente a Natale come cospargete lo zucchero nel pandoro? Ecco, nello stesso modo) e cospargerlo di bicarbonato, basteranno 3 cucchiai per un peluche medio.  Dopo aver lasciato riposare per due ore circa, in modo che la polvere si depositi e che il bicarbonato agisca in profondità, tiratelo fuori dalla busta, prendete una spazzola a setole morbide ( o un asciugamano) , spazzolate in modo energico per togliere tutto il bicarbonato ( attenzione a non strofinare troppo forte). Dopo averlo spazzolato, passare l’aspirapolvere usando il bocchettone stretto su tutto il pupazzo, così da eliminare dei residui che potrebbero creare fastidio.  Se è presente qualche macchia sarà il caso di sfregare il punto macchiato con una spugnetta leggermente inumidita e un po’ di sapone di Marsiglia. Una volta tolto tutto il bicarbonato il peluche sarà come nuovo, pronto per ricevere un nuovo profumato abbraccio. 
RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Author: ErikaStreppa

Erika. Blogger, riccia bionda naturale, amante dei cani e della natura. Mi interesso di Ambiente, Sport, Attualità e faccio anche qualche Recensione. Sono appassionata di Biocosmesi, sempre alla ricerca della Tabella INCI perfetta!

Erika. Blogger, riccia bionda naturale, amante dei cani e della natura. Mi interesso di Ambiente, Sport, Attualità e faccio anche qualche Recensione. Sono appassionata di Biocosmesi, sempre alla ricerca della Tabella INCI perfetta!

ErikaStreppa

Erika. Blogger, riccia bionda naturale, amante dei cani e della natura. Mi interesso di Ambiente, Sport, Attualità e faccio anche qualche Recensione. Sono appassionata di Biocosmesi, sempre alla ricerca della Tabella INCI perfetta!

Lascia un commento

Chiudi il menu